Τετάρτη, 20 Μαρτίου 2019

ΝεοχώριNEOCHORI Rebetiko, στη Βενετία - 20/3


Rebetiko
Le contaminazioni provenienti dal mosaico multietnico e culturale dell'impero ottomano sono molteplici ma le radici del Rebetiko vanno cercate nei ghetti delle città, popolati dai profughi sradicati dall'Asia Minore in seguito alla Catastrofe del 1922, dove nelle prossimità dei porti ci si riuniva nel buio del tekès e della notte e fra un caffè, un rakì e un narghilè, si suonavano canzoni mentre il mangkas ballava ipnoticamente ad occhi chiusi lo zeibekiko, scrivendo con i propri passi sulla terra ciò che l'anima voleva esprimere. 


E' una musica che racconta il profondo legame fra Oriente ed Occidente, il dolore dell'esilio, il romanticismo dei porti, l'errare dei nottambuli, gli amori miserabili, un desiderio insieme di affermazione e di perdizione.
La colonna sonora identitaria di un popolo perseguitato, oppresso, sottomesso, eppure dall’anima orgogliosa e ribelle, allergica alle regole. L’anima di un popolo sempre pronto a trasformare la tragedia in fatalismo e in danza.

ΝεοχώριNEOCHORI Rebetiko
è un gruppo musicale di rebetiko e di altra musica greca

Anna Scomparin – voce, defi
Lea Ceccomarini - voce baglamas, koutalia
Costantino Vecchi – bouzouki, baglamas, chitarra
Angelo Vecchi Gkikas – baglamas, bouzouki, darbouka
Jorgos Pilidis – voce, chitarra, baglamas, oud
Pietro Pontini - violino, viola, violino diplochordo

Calle del Paradiso (CD)
Venezia come Costantinopoli, Smirne, Salonicco, il Pireo e Atene. Può sembrare un paragone azzardato. E forse lo è. Eppure il Rebetiko, questa musica che viene da una Grecia lontana, a noi che la suoniamo in questa città, qui in Calle del Paradiso dove è avvenuta la gestazione di questo disco, sembra avere un legame, un filo che porta con sé un ritorno, una restituzione, anche se piccolissima, delle sue origini. Sembra solo a noi, ma è pur vero che il Mediterraneo è un mare che ha da sempre unito le culture di chi lo ha percorso. Ed è per questo che abbiamo voluto celebrare quel momento d'incontro inserendo anche Le Peregrinazioni Lagunari (E mi me ne so 'ndao), un testo popolare veneziano del '600, eseguito a modo nostro naturalmente!

https://www.facebook.com/rebetikoNeochori/
neochori.neochori@gmail.com

Δεν υπάρχουν σχόλια:

cretan music - mantinades